• Perchè i bambini soffrono spesso di otite?

    Perchè i bambini soffrono spesso di otite?

    L’otite è un’infezione dell’orecchio che si verifica solitamente insieme o nel periodo successivo a raffreddori e influenze.

    I soggetti più colpiti dall’otite sono i bambini dai 2 ai 5 anni di età a causa delle caratteristiche anatomiche del loro condotto uditivo. Infatti il canale che collega la faringe all’orecchio (Tuba di Eustachio) è più corta che negli adulti, ed eventuali batteri hanno gioco facile a risalirlo fino all’orecchio medio (una piccola cavità separata dall’esterno dalla membrana del timpano).
    Arrivati qui i microbi provocano la produzione di pus, che riempiendo questa cavità, preme sul timpano, causando dolore. Un bambino può sviluppare anche più episodi di otite nel corso di una stagione.

    Dopo i 6 anni lo sviluppo del sistema immunitario e la modifica dell’anatomia, rendono più difficile ai batteri raggiungere l’orecchio medio e di conseguenze gli episodi di infiammazione diminuiscono drasticamente.

    La diagnosi dell’otite non può essere fai da te ma occorre rivolgersi a un pediatra che oltre a valutare il quadro clinico del bambino, controllerà con l’aiuto di un otoscopio la presenza di pus nel canale uditivo.

    Pur essendo una patologia molto comune, che si risolve con la prescrizione di apposito antibiotico, non va mai sottovalutata poiché se non curata per tempo può causare la rottura della membrana timpanica.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream