• Medicina e salute for kids

    Medicina e salute for kids

    Inauguriamo questa rubrica in cui, grazie alla collaborazione con l’Ospedale Burlo di Trieste cercheremo di spiegare il corpo umano ai bambini , utilizzando un linguaggio semplice semplice.

    Come può la mano fare molti movimenti

    La nostra mano è formata da ben 27 ossa, a cui sono associati altrettanti muscoli. Questa sua particolare struttura, che difficilmente si trova in altri esseri viventi (a parte i primati), ci permette di compiere un gran numero di movimenti.

    In effetti c’è un “trucco” e si chiama pollice opponibile ossia la possibilità del pollice di essere opposto a una qualsiasi delle altre dita. Il nostro pollice rende la nostra mano unica e in grado di afferrare, toccare, stringere e manipolare i più svariati tipi di oggetti con molta precisione.

    Quando il cuore batte?

    Il cuore è il nostro motore; funziona un pò come una pompa le cui pareti si contraggono e si rilassano, spingendo il sangue lungo le vene e le arterie.

    La particolarità del muscolo cardiaco è che è autonomo e indipendente…fa da sè. Non necessita infatti di un comando proveniente dal nostro cervello per fare il suo dovere.

    Il cuore di un adulto “batte” circa 70 volte al minuto, mentre in un neonato può arrivare a 190 battiti. I battiti sono anche detti pulsazioni. Quando corriamo o pratichiamo sport, i tessuti “sotto sforzo” richiedono più sangue (e sostanze nutritive da esso veicolate) e il cuore in automatico risponde a questa richiesta aumentando le pulsazioni.

    Dove circola il sangue?

    La circolazione sanguigna ha il compito di portare ossigeno e sostanze nutritive ai vari tessuti del corpo e contemporaneamente di allontanare le scorie, trasportandole agli organi deputati allo “smaltimento”.

    Ipoteticamente possiamo distinguere due tipi di sangue:

    • il sangue “rosso” ricco di ossigeno che partendo dalla parte sinistra del cuore viene distribuito in tutto il corpo;
    • il sangue “blu” ricco di anidride carbonica che dalle zone periferiche dell’organismo torna alla base (il cuore). Da qui passa ai polmoni, ricaricandosi di ossigeno, per poi tornare al cuore che lo spinge nuovamente verso i tessuti.

    In questo suo percorso il sangue viaggia in una sorta di canali che prendono il nome di arterie e vene.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream