• Allergie: 1 italiano su 3 ne soffre

    Allergie: 1 italiano su 3 ne soffre

    Nessun problema per chi pratica sport: anche con l’asma si possono vincere medaglie olimpiche

    In Italia le allergie riguardano una persona su 3. A ricordarcelo sono le stime diffuse in occasione dell’Allergy Day 2016, secondo cui il numero di allergici continua a crescere anno dopo anno.

     

    Il fenomeno non riguarda solo il Bel Paese. In tutta Europa i soggetti allergici sono infatti 70 milioni. In Italia a predominare sono le forme asmatiche e le riniti associate all’esposizione al polline, agli acari o ai peli degli animali; eczemi e orticaria riguardano invece un più limitato 1% della popolazione, e le allergie alimentari sono più frequenti nella fascia d’età al di sotto dei 18 anni. Infine, gli italiani soffrono anche di allergie al veleno degli insetti (api e vespe) e ai farmaci; questi ultimi scatenano reazioni meno conosciute più frequenti nella popolazione adulta che in quella pediatrica.

     

    Fortunatamente è possibile condurre una vita del tutto normale anche quando si soffre di una di queste patologie. A dimostrarlo è il caso dei numerosi atleti – alcuni dei quali sono riusciti a conquistare anche delle medaglie olimpiche – che convivono con forme allergiche. Secondo le stime più del 30% degli sportivi sarebbero affetti da un’allergia, ma come ha sottolineato Giorgio Walter Canonica, presidente della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (Siaaic), proprio in occasione dell’Allergy Day 2016, sia nello sport che nella vita è possibile essere dei “campioni” anche se si soffre di un’allergia. L’arma segreta per riuscirci? Una buona informazione e cure adeguate. Da questo punto di vista anche un’attività fisica di intensità moderata, se praticata regolarmente e sotto il controllo di una specialista, può aiutare a combattere i sintomi delle allergie.

     

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream