• 11 CONSIGLI PER RIDURRE IL COLESTEROLO CATTIVO.

    11 CONSIGLI PER RIDURRE IL COLESTEROLO CATTIVO.

    Il colesterolo alto è un problema molto spesso sottovalutato. In Italia ne soffrono circa 12 milioni di persone. Molte di queste non lo sanno nemmeno, dal momento che il problema di ostruzione delle arterie è privo di sintomi e può essere rivelato solo da un esame del sangue.

    Il colesterolo è un grasso di consistenza cerosa, indispensabile per molte funzioni del nostro organismo. Il nostro organismo (in particolare il fegato) produce tutto il colesterolo di cui possiamo avere bisogno; una parte minore invece deriva dalla nostra alimentazione.

    Come tutti i grassi, esso non si scioglie nel sangue: per poter essere trasferito dal fegato agli organi periferici che possono utilizzarlo, deve essere quindi trasportato da speciali strutture, dette “lipoproteine”. Le lipoproteine più note sono le HDL (il cosiddetto “colesterolo buono”) e le LDL (il cosiddetto “colesterolo cattivo”).

    Il colesterolo cattivo in eccesso tende a depositarsi nelle pareti delle arterie (i vasi sanguigni che portano ossigeno e sostanze nutritive ad organi e tessuti del nostro corpo), facilitando la formazione delle cosiddette “placche”.

    Le placche sono formazioni che limitano il passaggio del sangue fino – talvolta – a bloccarlo del tutto. Il colesterolo cattivo è uno dei principali responsabili dell’insorgenza dell’aterosclerosi, ossia l’accumulo di placche nelle pareti delle arterie, che a sua volta porta a malattie cardiovascolari come infarto, ischemie e ictus.

    Rivolgiti agli specialisti di Medicina e Salute  per prenotare la tua consulenza.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream